LNIO sul litorale un posto unico

E’ di pochi fa giorni un bell’articolo di Mara Azzarelli (clicca) pubblicato sul magazine Canale 10,  che parla di noi e delle nostre iniziative,  in questo periodo difficile per le relazioni sociali e per chi, come noi,  condivide l’amore per il mare in tutte le sue forme.

Tanti i punti trattati, tutti con un comune denominatore: la partecipazione dei soci, sempre con entusiasmo ed interesse, e le molteplici iniziative portate avanti con la voglia di rinnovarsi e di guardare avanti (uno dei leitmotiv di questa Presidenza). Non si tratta solo di un breve resoconto di ciò che è stato il 202o, ma anche di cosa può rappresentare “il mare d’inverno“.

Palestre e centri sportivi chiusi hanno avvicinato tanti alle attività in spiaggia: allenamenti e corse all’aperto, corsi di yoga e ginnastica funzionale durante il fine settimana, oltre ovviamente a tutta l’attività velica. Tutto condensato nelle parole di Carola De Fazio, Presidente della nostra sezione: “Questo momento storico difficile ha dato modo di riportare le persone alla ricerca di cose semplici, alla natura, apprezzando uno stile di vita che veniva ignorato prima. Questa cosa sta diventando per la Lega Navale Sezione di Ostia un’opportunità di cavalcare l’onda e arrivare al cuore delle persone, nell’intento di perseguire il nostro principio fondamentale: divulgazione della cultura marinaresca”.

E poi, le parole degli allenatori-educatori, che quest’anno hanno accompagnato più di 550 bambini, e che ogni giorno consigliano i soci, dai giovani ai veterani, sull’andare a vela in mare. Il tutto sotto la Direzione Sportiva del Consigliere allo Sport Federico Gattuso e del coordinamento del direttore del Circolo Roberto Devidovich.

Al bell’articolo, da leggere tutto, aggiungiamo un video di uno dei nostri soci che con successo si è cimentato in una nuova disciplina: il WING FOIL. Una tavola a volume dotata di hydrofoil e manovrata da una vela a metà strada tra un windsurf ed un kitesurf.

Una testimonianza della voglia di  scoprire nuovi sport da portare dentro la nostra Sezione, e stare al passo con il rinnovamento, ma sempre partendo dalle tradizioni di cui sentiamo di essere portavoce.

Come in tante altre iniziative, siamo stati tra i primi a trasformare una passione in agonismo, ed anche in questo momento di cambiamento per la vela, sempre più votata alla velocità ed alla spettacolarità, cercheremo di continuare su quella strada.