Selezione Interzonale 2019

Cagliari, 29-31 marzo 2019.

A Cagliari si è disputata la selezione interzonale (Lazio, Toscana e Sardegna) Optimist 2019, per accedere alle selezioni nazionali per i campionati Europei e Mondiali che si svolgeranno rispettivamente a Napoli e Follonica tra la fine di aprile e metà maggio. Gli atleti della categoria juniores partecipanti sono stati circa 130 e di questi solo i primi 31 si sapeva avrebbero staccato il pass per le nazionali. La squadra della LNI Ostia ha partecipato alla regata con ben 19 atleti, la maggior parte dei quali alla loro prima selezione e nessuno con più di due alle spalle:

Mikel Amendola (2007), Marco D’Andretta (2008), Emanuele Fabrizi (2006), Livia Beltrano (2008), Matteo Iannielli (2007), Giulia Tan Finazzi (2007), Costanza Sandrucci (2006), Francesco Tizzano (2006), Matteo di Lascio (2006), Quan Adriano Cardi (2006), Gabriele Gatto (2008), Fabrizio Fragassi (2007), Anita Bonotti (2007), Federico Marrocco (2008), Eleonora Gabrielli (2007), Filippo Bassano (2008), Sofia Alberelli (2006), Nicolas Allemand (2006), Carlotta Altissimi (2005).

Da bando erano pianificate 9 prove nelle giornate di venerdì, sabato e domenica e il campo di Luna Rossa non ha tradito le attese, con belle giornate e buon vento che hanno consentito di portare a casa tutto il programma. Nello specifico:

Venerdì, delta su alle 10.30 e barche in acqua. Subito si è stesa una brezza da sud intorno agli 8-10 nodi. Buone le prove in questa giornata di Adriano, che ancora febbricitante ottiene i parziali di 3, 2 e 5 (con un sorprendente recupero in prima prova da 16° a 3°), di Filippo, che alla sua prima esperienza e primo anno juniores esordisce con un ottimo 6° posto e di Mikel con due prove nei 10. Da segnalare prove nei 10 anche di Francesco, Matteo Iannielli, Marco.

Sabato anche il vento non si fa attendere e leggermente più a sinistra, intorno ai 160°, consente di disputare tre belle prove con vento oscillante. Ancora Adriano porta a casa un’ottima giornata con i parziali 1, 5 e 5, ottima anche la giornata di Mikel con 8, 6 e 5. Si contraddistinguono anche Gabriele con un 5° in prima prova e Nicolas con un 11° e un 10° in prima e seconda prova (peccato alla terza abbia rotto il bozzello della randa e non si sia sbrigato a rilegare la scotta per ripartire il prima possibile).

Domenica la previsione chiamava più vento e più onda, il vento entrato prima da 180° ha visto rapidamente un aumento dell’intensità fino ai 15-16 nodi e una rotazione a 150°, data dall’influenza di una bassa pressione a sud. Ancora tre prove e una giornata buona per Adriano, ma non quanto avrebbe potuto essere (pesa il ritiro alla seconda penalità per regola 42), con 3, dnf e 2, merito a lui anche per essersi preso i compagni di squadra nella sua batteria sulle spalle, convincendoli di poter far bene.  Reazione forte anche di Gabriele “il Grinta”, ormai siamo abituati, prima ingarbuglia le regate e poi quando è alle corde come Rocky inizia a tirare fuori colpi dal nulla e con 11, 17 e 5 strappa il pass per Napoli e Follonica. Tenacia in campo anche per Mikel che gira sempre bene in boa 1 e poi pasticcia per strafare in seconda bolina (sprecone, ma con la selezione in tasca e una consapevolezza con vento nuova) e per Francesco che prima si abbatte, vedendo la possibilità di perdere la qualifica, ma alla fine cinghia come non aveva mai fatto, stringe i denti e con un bellissimo 8 posto entra nei 31 comodo (cosa può fare la testa!!!).

In conclusione, i venti da mare e un moto ondoso corto e ripido hanno spaesato un po’ tutti gli atleti della Lega Navale Italiana Sez. lido di Ostia, dopo i tanti allenamenti inverali con venti da nord e mare piatto; si evidenziano ancora ampi margini di miglioramento nella tecnica di conduzione da fare con onda. Anche in termini di regata l’esperienza e i ragionamenti sono ancora pochi o per timidezza o per inesperienza, è urgente iniziare a fare allenamenti dove queste cose si provino sempre e tutti (capire, pensare e chiedere cosa non si capisce o non si riesce a fare!!!). Peccato per alcuni “grandi” che avrebbero potuto e dovuto mostrare qualcosa di più. Bravi gli esordienti, i ragazzi si faranno. Con 4 atleti selezionati la Lega si qualifica come secondo Circolo delle tre zone, insieme ad altri due, dietro il primo con distacco Tognazzi, ai cui atleti e allenatori vanno i nostri complimenti.